Attesa

Attesa Book Cover Attesa
Irene Milani
Rosa
Lettere Animate
12 Gennaio 2016
eBook \ Cartaceo
186

Perché nessuno legge Romeo e Giulietta? Non sanno che chi si ama veramente fa di tutto per superare ostacoli e vincoli? Perché bisogna sempre arrivare alla tragedia? Cosa devono sopportare due quasi ventenni normali per poter vivere una storia d’amore osteggiata dalle famiglie e da tutti quelli che li circondano? Quanto tempo deve passare perché le ferite del passato vengano sanate? Tristan e Isolde, come due personaggi di una tragedia Shakespiriana, moderni Romeo e Giulietta proveranno sulla loro pelle quanto il rancore e la vendetta siano difficili da sradicare, con Manfred, il fratello di lui, come unico alleato.

“Attesa” è il delizioso sequel del romanzo “Il ritratto” di Irene Milani che in quel primo volume già propone una versione moderna della storia di Romeo e Giulietta. Lì la storia d’amore tra Tristan e Isolde viene tratteggiata assai meno che in questo romanzo in cui si ha invece un piacevole approfondimento. Nel primo romanzo infatti, il sentimento che lega i due giovani studenti, viene ostacolato e reso quasi impossibile dalle loro famiglie che coltivano un odio reciproco che trae le sue origini da un’antica tragedia che le colpì, pertanto, soltanto verso la fine vediamo i protagonisti iniziare una relazione con l’idea che il loro amore avrebbe potuto vincere ogni difficoltà.

Un sequel in fondo dunque era dovuto per accontentare quei lettori rimasti con il desiderio di sapere cos’avrebbe cancellato ogni rancore tra le due famiglie, permettendo ai ragazzi di vivere la loro relazione alla luce del sole.

La trama stavolta si incentra proprio sugli incontri d’amore tra Isolde e Tristan che avvengono sempre di nascosto dalle loro famiglie (tra cui perfino un viaggio a Vienna ricco di suggestive descrizioni e comparazioni da parte dell’autrice) con l’aiuto di alcuni amici tra i quali ritroviamo addirittura l’ambiguo ex di lei che cerca di riscattarsi a suo modo per tutto il male che sa di averle fatto. Ci sono pertanto molte scene dense di un tenero e delicato romanticismo non prive però delle costanti riflessioni amare e drammatiche della protagonista che vive la sua relazione con gioia, ma anche con il timore di essere scoperta dai propri parenti e da quelli di lui.

Spesso orribili incubi la perseguitano di come la sua storia con Tristan potrebbe finire anche peggio di quella tra Romeo e Giulietta finchè non accade un brutto e imprevisto incidente che sovverte ogni cosa…

Un dolcissimo epilogo con tuttavia una punta di amarezza (la perdita della piccola Sissi) è quello che suggella con classe questo secondo episodio, nell’attesa forse che ne arrivi anche un terzo…

 

stelle5