Carne umana

Carne umana Book Cover Carne umana
Daniela Nardi
Narrativa generale \ Narrativa contemporanea
Lettere Animate
17 Luglio 2014
eBook \ Cartaceo
59

Carne umana è una raccolta al confine tra la prosa e la poesia, dove i personaggi non sono paladini, ma antieroi della disperazione, raccontati con poche pennellate nette, sobrie e veloci.
La realtà contemporanea, la società del nostro tempo, immortalata nei suoi episodi più crudi e violenti, con impietoso realismo, senza retorica e senza eccessi di pathos.

Questo libro che in verità è una raccolta di storie abbastanza brevi, si presenta nella sua complessità, come uno spaccato sulla vita reale della gente comune fatta di ostacoli, prove, sofferenze, problemi, scelte difficili, scelte sbagliate e tanto altro ancora.

Il titolo “Carne umana” è dunque metaforico e sottointende la natura degli esseri umani imperfetti che diventano comunemente e con facilità prede del dolore e di esperienze spesso crude quali il disagio sociale, le malattie, la morte e il desiderio di perseguire le vie più facili lasciandosi corrompere.

Alcune storie possiedono un senso compiuto, altre meno, tuttavia, quel loro apparire sconclusionato è dettato dall’intento dell’autrice di far riflettere i lettori. Infatti, si presentano per lo più come parabole che, affrontando temi davvero molto attuali – come per esempio gli sbarchi dei clandestini, la violenza sulle donne, l’omosessualità e l’amore in tutte le sue forme – sono farcite qua e là di sprazzi di poeticismo puro (un po’ maledetto dal punto di vista stilistico) e benchè possano sembrare racconti brevi dislegati l’uno dall’altro, non lo sono. Hanno tutte un unico scopo, quello di illustrare l’angoscia di vivere in un mondo difficile dove regna la disonestà, l’egocentrismo, il pregiudizio e il male in generale causa poi di solitudine, emarginazione, incomprensioni e desiderio di vivere talvolta senza nè valori nè principi morali.

Sono storie permeate di malinconia, ma comunque molto ben raccontate dall’autrice che servendosi di una narrazione fluida e di un lessico chiaro, preciso e maturo, mantiene un profilo neutrale su qualsiasi argomento toccato.

Un’opera in definitiva degna di attenzione che chi ama le letture introspettive basate sulle varie sfaccettature dell’animo umano e di un mondo drammatico ricco di “errori” e “orrori”, non dovrebbe trascurare di leggere.

 

stelle4