La grotta dell’origine

La grotta dell'origine Book Cover La grotta dell'origine
Leo Todisco
Fantasy \ Avventura
Lettere Animate
3 Giugno 2015
eBook \ Cartaceo
270

Una leggenda raccontata ai bambini di Borgostellato fa da cornice alla vita di Axel e Lisa, due fratelli che vivono nel piccolo villaggio insieme ai loro genitori e a Diego, compagno di classe di Axel e suo amico.
La loro vita, però, non è affatto facile. Molti degli abitanti del villaggio sono costretti a vivere in ristrettezze economiche ed energetiche per lunghi periodi, nei quali il governo sottrae loro acqua, gas e corrente in cambio di protezione. Nessuno sa però da cosa sono protetti, e questo acuisce le rivolte. Axel, Lisa e Diego partecipano all’occupazione scolastica atta a cambiare la situazione, ma come era prevedibile, tutto va storto: Diego fugge, inseguito dalle guardie, e Axel e Lisa decidono di trovarlo e aiutarlo.
La loro avventura li porterà a ritrovare il loro amico, ma attirerà su di loro cose che nemmeno immaginavano esistessero. Aiutati da un misterioso uomo di nome Hector, che vive in un vulcano poco lontano da una grande metropoli, scopriranno che la grotta descritta nella leggenda di Borgostellato potrebbe essere vera e che, grazie a quella, la loro vita e quella degli abitanti del villaggio potrebbe cambiare.

Romanzo che a metà strada tra genere fantastico e avventura, propone una storia veramente bella e originale.

La narrazione è molto accattivante, fluida e talvolta misteriosa e i toni usati sono fortemente fiabeschi e questo rende il libro adatto a esser letto da una vasta area di pubblico, grandi che amano ancora sognare e piccini che vivono di fantasia e immaginazione.

La storia mi ha catturata sin dalle prime pagine, quando viene raccontata la leggenda de’ “La grotta perduta” attraverso la lettura di un libro (l’idea confesso che mi ha ricordato un po’ “La storia fantastica” di William Goldman anche se gli spunti che la tratteggiano sono diversi naturalmente).

Si parla di una caverna ospitante un fiore luminoso e magico che è anche il movente della trama in fondo, quello che dà origine a tutti gli eventi che pur apparendo disconnessi inizialmente, in verità legano le vite dei protagonisti.

Tutto è ben approfondito, nulla viene trascurato e lasciato al caso e le avventure che si ritrovano a vivere Axel (che è anche uno dei narratori della storia), Lisa e Diego sono affascinanti e a un certo punto si susseguono attraverso un ritmo scatenato che mescola con classe tensione e magia.

Carina l’idea di viaggiare ed essere spediti in altri mondi.

Lo stile narrativo è mediamente scorrevole e gradevole, il lessico è maturo ed elegante e i personaggi sono tutti ben caratterizzati e interessanti.

Un fantasy in definitiva delizioso, coinvolgente e di stampo classico, con un epilogo tuttavia lasciato aperto (forse a un sequel?) e quindi inconcludente che fa rimanere con la sensazione di voler leggere cosa accadrà dopo.

Prendendo spunto da questa fiaba secondo me si potrebbe anche realizzare un buon film.

 

stelle4