Le Metamorfosi

Le Metamorfosi Book Cover Le Metamorfosi
Publio Ovidio Nasone
Saghe, Miti e Leggende
Newton Compton Editor
21 Gennaio 2013
eBook \ Cartaceo
1182

È uno dei classici dell’antichità più amati non solo da grandi poeti e scrittori ma anche da un pubblico vastissimo di lettori: Ariosto ne era innamorato, Dante lo cita più volte, ha ispirato Shakespeare, D’Annunzio e Montale, commuove con le sue tragiche storie d’amore, diverte con la sua ironia. Ovidio racconta duecentoquarantasei bellissime favole, tutte dedicate al tema inquietante e “fascinans”, tanto caro ai Greci, del cambiamento improvviso e totale, della trasformazione. Sorprende e fa riflettere scoprire che protagoniste di questi ultimi e definitivi esiti di passioni, di offese mortali e follia sono soprattutto donne, dai nomi fatali: Europa, Armonia, Medea, Medusa, Filomela, Arianna, Tisbe, Eco, come a testimoniare la sensibilità di Ovidio – poeta romano esiliato, cacciato e abbandonato come qualcuna delle sue eroine – per l’universo femminile. Con la profondità del sentire e la potenza dell’invenzione poetica, ci trascina attraverso i quindici libri del suo capolavoro come attraverso un mare di immagini, dove prendono vita i personaggi più diversi, ma dove soprattutto è la voce delle donne a modulare la paura, l’amore, l’odio e la disperazione a fronte di un universo maschile che è già di pietra.

Son cresciuta leggendo questo capolavoro e non nascondo che in generale adoro la mitologia greca perchè mi affascina molto e questa versione curata e tradotta da Piero Bernardini Marzolla è quella che preferisco. L’ho letta e riletta, per me è un grande classico intramontabile che mi ha forgiata e segnata nel profondo.

Ovidio poi è uno tra gli autori che adoro!

 

stelle5