Love Tales

Love Tales Book Cover Love Tales
Paola Secondin
Rosa \ Erotico
3 Gennaio 2016
Cartaceo
426

Love Tales e un romanzo avvincente suddiviso in tre parti che raccontano tre storie diverse con tre donne romantiche e passionali protagoniste del loro destino. La giovane e coraggiosa Maire, umile plebea celta scelta come sposa e regina dal re normanno Sander che subisce il fascino del galante primo cavaliere Lorens. La bella e tormentata Lyanne, in fuga da una vita dolorosa che riscopre la gioia di amare grazie all'affascinante Tristan. La dolce e romantica Aurore, intrappolata nel ricordo del suo primo amore Jae-hwa, che ritorna da lei dopo 15 anni di lunga attesa. Tre vicende in cui non mancano segreti celati, verita non dette, bugie e inganni, colpi di scena inaspettati e finali a sorpresa. Un romanzo ricco di sentimento che si legge d'un fiato e regala al lettore piacevoli emozioni, tre "favole d'amore" a lieto fine sospese tra sogno e realtà.

 Love Tales è una raccolta di tre storie d’amore tutte davvero molto particolari con vicende ben intricate e ben congegnate. Non è la solita lettura rosa, poichè benchè si riconosca uno stile un pochino alla Harmony, sono i risvolti di determinate situazioni a fare la differenza e a rendere ogni storia tutt’altro che scontata.

Paola Secondin, a mio avviso, come autrice, è una vera perla del genere rosa-erotico perchè non ha solo talento nel cimentarsi in stili narrativi classici e raffinati ma ha anche estro nel delineare trame originali, coinvolgenti e avvincenti le cui scene sono davvero così ben descritte, che sembra quasi di vederle davanti agli occhi.

Ho trovato Love Tales estremamente emozionante, il modo attraverso il quale l’autrice tesse ogni trama e narra ogni loro sequenza, ti arriva dritto al cuore, inoltre i personaggi si rivelano tutti accattivanti e interessanti.

In particolar modo, ho apprezzato la prima storia perchè è ambientata in epoca antica ed è ricca di momenti suggestivi e di colpi di scena anche se in verità, ognuno dei tre racconti è farcito di questi requisiti e caratteristiche poichè i protagonisti, nascondono dei segreti inimmaginabili che quando saltano fuori stravolgono gli eventi e i loro risvolti rendendo tutto molto succulento. 

Le storie hanno comunque ambientazioni differenti che ti illustrano anche culture differenti e trattano le varie sfaccettature dell’amore: l’amore vissuto dal punto di vista di una vergine; l’amore omosessuale vissuto di nascosto come fosse un crimine o una vergogna; l’amore libero attraverso il quale si riesce ad amare indistintamente uomini e donne o l’amore carnale vissuto come una forzatura o un sacrificio da parte di chi per questioni di etichetta deve apparire eterosessuale al pubblico (sfoggiando tuttavia una controversa fluidità sessuale); l’amore che diventa compassione; l’amore passionale; l’amore che nascendo da una semplice avventura diventa un sentimento molto profondo che sorprende chi pensava che non lo avrebbe mai provato; l’amore infido e bugiardo; l’amore competitivo e l’amore che riesce a superare e perdonare qualsiasi errore…

Si nota un pizzico di dramma e malinconia in ognuno dei tre plot, anche se il lieto fine è assicurato e appagante.

Paola Secondin trascina passo per passo il lettore, in una non realtà che appare quasi reale facendo sì che possa sognare ed evadere dalla quotidianità per alcune ore. Si viene così risucchiati in un vortice di emozioni che fa leggere l’intero libro, tutto d’un fiato.

Ovviamente, trattandosi di narrativa rosa-erotica, non si tratta di racconti adatti a tutti, però lo stile non è acqua e l’autrice sa come mantenere alta l’attenzione e la curiosità.

Il lessico di ognuna delle storie è maturo, elegante, ricercato, anche classico si potrebbe dire e non risulta affatto arcadico e pesante, poichè mantiene sempre intatta una certa fluidità narrativa nonostante l’autrice non trascuri di descrivere minuziosamente costumi, ambientazioni, climi, cibi, danze, sensazioni ed emozioni facendo sì che al lettore quasi sembri di riuscire a sentire e vedere tutto questo. Inoltre la Secondin comunica il sesso, l’erotismo e ogni sensazione o stato d’animo che ne deriva in maniera avvincente come nelle migliori antiche narrazioni.

Tutto, anche i dettagli sono molto curati e mai abbandonati al caso. I dialoghi inoltre sono spesso così originali, arguti e genuini che fanno sorridere.

Un’opera in definitiva degna di attenzione.

 

stelle5