Il Negoziato del Numero 47

Il Negoziato del Numero 47 Book Cover Il Negoziato del Numero 47
Francesca Cappelli
Urban fantasy
Lettere Animate
17 Giugno 2015
eBook \ Cartaceo
318

Tu cosa faresti, se dovessi convincere tre divinità a non distruggere tutti gli abitanti del tuo paese?
Sara non ne ha la più pallida idea: si è ritrovata per caso a dover negoziare con tre dei per ottenere la salvezza dei suoi concittadini. Una catastrofe naturale sta per abbattersi su una vallata della campagna toscana, e gli dei sono arrivati, insieme a una miriade di spiriti, fantasmi e bizzarre creature, per sfruttare il disastro imminente. Difendere gli umani davanti a tre esseri antichissimi, potenti e superbi non sarà facile. Soprattutto se la mediatrice stessa non è sicura che gli uomini meritino la salvezza...

Una storia abbastanza originale che godendo di spunti gradevoli, ti trasporta in un mondo magico sempre in bilico tra sogno e realtà. Spesso tuttavia, s’incontra difficoltà a entrare nel pieno della storia, ad affezionarsi ai personaggi e a seguire il filo della trama poichè la narrazione è un po’ troppo complessa, talvolta metaforica e quindi macchinosa e in verità poco fluida; in certi momenti ricorda quella di antichi classici in stile vagamente Shakesperiano (“Sogno di una notte di mezza estate” dal punto di vista descrittivo e allegorico), ma se ci si abitua allo stile narrativo e superata una certa fase introduttiva un po’ tediosa, tutto si inizia a capire meglio e la curiosità di vedere come andrà a finire soggioga il lettore spingendolo a proseguire sempre più rapidamente la lettura.

La protagonista della storia è Sara, un’eroina un po’ atipica in quanto scorbutica e un po’ sulle sue che tuttavia ha un grande cuore ed è dotata di grande coraggio. Sarà lei infatti a salvare la sua cittadina dalla distruzione minacciata da tre forze superiori, tre divinità ostili supportate da fantasmi, folletti e altre creature bizzarre e spaventose.

Un lieve tocco di horror, tensione psicologica e tanta fantasia uniti a un certo moralismo di fondo (significativo l’aspetto della superficialità umana) e all’esaltazione dei buoni sentimenti, fanno di questo romanzo una lettura tutto sommato piacevole.

Scritto con estro e talvolta anche con garbata ironia, questo urban fantasy lascia sentire in pieno il sapore della magia dei mondi paralleli e degli esseri che ne fanno parte.

Potrebbe sembrare la solita lotta tra le forze del bene e del male, ma non lo è proprio perchè Sara non è l’eroina perfetta e la gente che dovrà salvare non è la più meritevole.

Il lessico dell’autrice è maturo, i dialoghi discretamente brillanti e le descrizioni delle ambientazioni suggestive. 

E’ in definitiva una storia carina a metà strada tra fiaba e parabola dark.

 

stelle3